Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza utente. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo.

 NewsLetter 

Blog collettivo fondato e coordinato da Nando Cianci - Anno V

MASANIELLI IN FUORIGIOCO

WALTERIl calcio tra finti strepiti e "tavolate vere". Come dire che cane non morde cane.

di WALTER NERONE

Ne hanno dette e fatte di tutti i colori contro “lo strapotere” bianconero, gli arbitri compiacenti e i giornalisti “servi”, ma poi nel momento della scelta decisiva chi sono stati i primi a schierarsi al fianco della società degli Agnelli? Galliani e AdL, Napoli e Milan, naturalmente. La mattina urla contro la “dittatura bianconera” per un fuorigioco dubbio, la sera a tavola insieme per prendersi la fetta più grande della torta da1000 milioni di diritti Tv.
Già, perchè la santa alleanza (Juve, Inter, Milan, Roma, Napoli e Fiorentina) che ha di fatto impedito l'elezione del nuovo presidente di Lega si è formata non intorno a progetti tecnici o riforme ma alla spartizione dei diritti Tv. Le grandi contro le piccole, che chiedono risorse in più per la quota solidaristica e il cosiddetto paracadute (soldi a chi retrocede per rifarsi di quelli sperperati in bidoni o superstipendi).
In effetti una revisione degli accordi sarebbe utile ma per migliorare il prodotto serie A in generale (abbonamenti pay Tv in calo e spettatori in fuga) non per favorire questa o quella fazione. Ma certo è singolare vedere Milan e Napoli schierati con la Juve. Modificando i parametri attuali, infatti, è vero che le “sei sorelle” recupererebbero una parte dei 200 milioni della quota bacini e tifosi ma se Napoli e Roma ne otterrebbero 3 o 4 la Juve ne avrebbe la fetta più ricca (circa 15). Quindi aumenterebbe ulteriormente il divario di budget fra i bianconeri e tutti gli altri. De Laurentiis e Galliani però si accontentano.
Del resto, per spiegare i dieci punti di distacco un arbitro da dare in bocca ai tifosi si trova facile..

Per inserire un commento devi effettuare il l'accesso. Clicca sulla voce di menu LOGIN per inserire le tue credenziali oppure per Registrati al sito e creare un account.

© A PASSO D'UOMO - All Rights Reserved.