Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza utente. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo.

 NewsLetter 

Blog collettivo - coordinato da Nando Cianci

RITABARTNata ad Ancona nel 1948, è stata docente di Materie Letterarie per l'intera vita lavorativa. Da sempre attratta dall'arte pittorica, con esa si confronta e realizza opere da autodidatta. Ha publicato la raccolta di poesie Dall'ombra il respiro della luce (Meta Edizioni,  Treglio, 2018)un viaggio in luoghi del corpo e dell’anima, dell’arte, delle stagioni della natura e della propria vita.



MASSIMOÈ architetto; ha progettato edilizia  residenziale, produttiva e di servizio. Come urbanista ha redatto Piani Regolatori di centri adriatici , studi e piani per Centri Storici e progetti complessi di trasformazione urbana.
Ha fatto parte del Comitato Regionale Tecnico Amministrativo presso l’Assessorato all’Urbanistica e Beni Ambientali della Regione Abruzzo e di commissioni  inerenti la pianificazione presso il Comune di Pescara ed altri centri abruzzesi.
Ha fondato, con altri studiosi delle tematiche territoriali, la sezione interregionale Abruzzo-Molise dell’Istituto Nazionale di Urbanistica di cui è stato Presidente e componente del Consiglio Nazionale.
E’ stato membro del comitato scientifico della rivista “Urbanistica”,
E’ stato Consigliere e poi Presidente dell’Ordine Provinciale degli Architetti PPC di Pescara.
Attualmente è vice Presidente della sezione pescarese di Italia Nostra.
Ha partecipato alla elaborazione di testi legislativi in materia di governo del territorio
Ha pubblicato studi di storia urbana ed interventi nel dibattito urbanistico. Tra gli altri:
Pescara: storia e vicende Urbanistiche recenti con Piero Ferretti, in Urbanistica Informazioni, gennaio – febbraio 1985
L’assetto insediativo della Conca Peligna nel Medioevo: note per una storia del territorio con Piero Ferretti, in Rivista Abruzzese, n. 2, 1991
A Lisbona il Plano director municipal, in Urbanistica Informazioni, marzo – aprile 1994
Pescara tra senso di appartenenza e senso metropolitano in d’Architettura, numero monografico su la Città Abruzzo, n. 18/2 ,1998
Il recupero di una dimensione strategica della pianificazione urbanistica in La disciplina urbanistica in Italia - Problemi attuali e prospettive di riforma, G. Giappichelli editore , 1998
Nello spazio di una generazione in L’Architettura cronache e storia n. 570 , dicembre 2003
Nascita e ruolo della città in Dialoghi sull’Europa – Mito, cultura, storia, economia e politica nello scenario internazionale, edizioni EDIESSE, marzo 2005
Abruzzo Città Regione  in Abruzzo nel tempo dell’economia globale, Ires Abruzzo Edizioni, luglio 2007
Il territorio e le sue stratificazioni in Un progetto per Città Sant'Angelo, Sala Editori,2011
Verso la città capoluogo in La casa rossa- fornaci imprenditori e territorio nell’ Abruzzo tra ‘800 e ‘900- D’Abruzzo Edizioni Menabò, Gennaio 2016
Tra memoria e destino, in Catalogo Abruzzo Contemporaneo, ed. Poligrafica Mancini, Sambuceto (Ch), 2016.
La permanenza dei segni in: Luoghi e genti d’Abruzzo, De Siena Editore, Pescara, 2017
Il presente e le parole, con altri, Franco Angeli Editore, Milano, 2018.

Mario Setta Ha frequentato Liceo e Teologia a Bologna. Ordinato sacerdote nel 1962. Ha svolto attività pastorale a Roma e pubblicato il libro Cristo ha le mani sporche.  Parroco a Badia di Sulmona. Laureato in Sociologia e Filosofia è stato “sospeso a divinis”. Ha insegnato al Liceo scientifico “Fermi” di Sulmona e diretto il Laboratorio di Storia curando la pubblicazione delle opere: E si divisero il pane che non c’era, Il sentiero della libertà. Un libro della memoria con Carlo Azeglio Ciampi (Laterza, 2003) e le traduzioni delle memorie degli ex-prigionieri alleati del Campo 78 di Sulmona. Ha pubblicato con Maria Rosaria La Morgia Terra di libertà ed è cofondatore dell’associazione culturale “Il Sentiero della Libertà/Freedom Trail”. Ha pubblicato un’autobiografia, Il volto scoperto e un libro teologico-poetico di critica al dogma del peccato originale, HOMO, Elogio di Eva, con postfazione di Maria Rosaria La Morgia.

MARTA

 

Fotografa e psicologa, sta prendendo una seconda laurea in Lettere. I suoi progetti fotografici, pubblicati su riviste online e cartacee (PhotoVogue, Il Fotografo, D La Repubblica, C41 Magazine e altri) sono focalizzati sull'interazione uomo-ambiente. Espone dal 2013 in Italia e all'estero, è rappresentata da Artisti Italiani e Federica Morandi Art Project. Realizza foto e video per cooperative sociali e associazioni, collabora con le riviste D'Abruzzo – Edizioni Menabò e Mezzocielo con articoli e immagini. 
Cofondatrice di un'agenzia creativa, lavora anche nel mondo della comunicazione. Da sempre impegnata in attività in difesa dell'ambiente, fa parte del direttivo nazionale dell'associazione Mountain Wilderness.

 

© A PASSO D'UOMO - All Rights Reserved.