Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza utente. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo.

 NewsLetter 

Blog collettivo - coordinato da Nando Cianci

L'EFFETTO TAPPO

BRUNO1 contigianiPiccoli gesti possono portare con sé un grande valore simbolico e avere anche effetti pratici a sostegno di iniziative di solidarietà.

di BRUNO CONTIGIANI

Anche ieri è successo: una persona detenuta del Carcere di Pavia mi consegna un minuscolo sacchetto di tappi di plastica. Un piccolo gesto che ogni volta mi sorprende e accarezza il cuore per la voglia di partecipare, di contribuire. Succede quando trovo un sacchetto appeso all'inferriata del Bar One a Vicobarone o al cancello di casa mia, o quando Maddalena ci chiama perché a casa non ci si riesce a muovere per via dei sacchi raccolti nelle scuole e negli asili di Crema e Lodi. E' bellissimo, le persone prima di gettare la bottiglia si ricordano di poter aiutare qualcuno.

TAPPI PLASTICALa raccolta dei tappi di plastica non è una novità e sono tantissime le entità coinvolte in tutta Italia, dalle mie parti li raccoglie un'azienda che prima di avviarli al riciclo li tritura, si è fatta viva con Vivere con Lentezza, segnalandoci questa opportunità: 20 centesimi al Kg, sembra poco, ma non lo è. La raccolta dei tappi mette in movimento forti energie dentro di noi e al di fuori, esprime un concetto che mi piace sottolineare: tante gocce fanno il mare. Certo è un'economia che non può funzionare a livello di mercato, ma attraverso il volontariato riesce a dare il suo sostegno a tante iniziative o idee, che fa bene non solo a chi li riceve ma anche a chi li dona, una sorta di  taptherapy. E con il tempo di centesimo in centesimo, c'è chi sostiene i nostri progetti educativi nelle bidonville di Jaipur, nelle carceri italiane e tanti altri progetti. Non risolviamo certo il problema dell'inquinamento da plastica nei mari, ma queste sono comunque gocce in meno. 

Lo scorso giugno una prima classe della media Leonardo da Vinci di Pavia, mi ha convocato per la consegna tappi, era la raccolta di un anno intero a cui le ragazze e i ragazzi hanno voluto aggiungere il residuo di quanto non avevano speso nell'ultima gita scolastica, avrebbero potuto ripartirselo, ma hanno preferito donarlo: effetto tappo. 

Buona raccolta a tutti. 

Per inserire un commento devi effettuare il l'accesso. Clicca sulla voce di menu LOGIN per inserire le tue credenziali oppure per Registrati al sito e creare un account.

© A PASSO D'UOMO - All Rights Reserved.